Blog

Bando di concorso 2021

PREMIO “ALDO ANSELMI” – BANDO DI CONCORSO 2021 – I VINCITORI

L’Accademia Valdarnese del Poggio, impegnata da oltre due secoli nello sviluppo e nella tutela dell’identità del Valdarno Superiore, bandisce un concorso per la selezione di due ricerche inedite in lingua italiana – l’una per la Classe Socio-Storico-Umanistica, l’altra per la Classe Tecnico-Scientifica – che contribuiscano alla conoscenza di aspetti significativi del territorio di riferimento o di realtà contermini e collegate, sia nel loro divenire storico che nell’attualità.

 

Di seguito le informazioni:

 

BANDO DI CONCORSO (scaricabile)

 

MODULO DOMANDA DI PARTECIPAZIONE (scaricabile)

 

Si ricorda che è necessario presentare la domanda, nelle forme previste dal bando di concorso, entro e non oltre il 30 Maggio 2021 inoltrata a mezzo Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo museo@pec.museopaleontologicomontevarchi.it e a segreteria@accademiadelpoggio.it

 

Il Presidente

Lorenzo Tanzini

 

Per ogni esigenza è possibile contattare l’Accademia tramite mail a centrostudi@accademiadelpoggio.it

 


 

ESITO DEL CONCORSO

 

La Giuria per la valutazione dei lavori pervenuti sul bando Premio Anselmi 2021, composta dal prof. Lorenzo Tanzini (Presidente dell’Accademia), la dott.sa Lucia Bencistà (collaboratore esterno della Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio di Arezzo-Siena), la dott.sa Simonetta Felloni (responsabile del Centro studi e documentazione sul Valdarno superiore), il prof. Carlo Fabbri (direttore delle Memorie Valdarnesi), si è riunita prima telematicamente e poi in presenza presso la sede dell’Accademia.

 
Tutte le tesi presentate rientrano nella classe ‘Storico-umanistiche’, mentre non è arrivato nessun lavoro per la classe “tecnico-scientifica”. La commissione ha ritenuto comunque di valutare due lavori, destinando il primo alla pubblicazione in volume e il secondo alla pubblicazione nelle Memorie Valdarnesi.
La commissione ha preso atto della qualità rilevante di tutti i lavori in concorso, che denotano una competenza specifica sulle diverse discipline e sui temi affrontati. La commissione del resto non può che constatare una differenza di livello di approfondimento tra le tesi magistrali o di specializzazione e le tesi triennali: queste ultime, se pur di assoluto rilievo, rappresentano inevitabilmente una prima esperienza di studio, che sarà auspicabilmente seguita da ulteriori occasioni di ricerca.

 

Quanto alle tesi magistrali, è stato difficile individuare una scala di valore: la commissione ha stilato una valutazione basata sui criteri che considerino Metodologia di ricerca, Ricchezza bibliografica, Proprietà terminologica, Armonia e articolazione delle parti, Stile espositivo.

 

Sulla base di tale attenta valutazione, e confermando quindi un giudizio molto positivo su tutti i lavori, la commissione ha deciso di premiare con la pubblicazione in volume la tesi di:

 

Chiara Certini, “L’irrequieto vagare delle opere di Francesco Mochi da Montevarchi”.

 

Ha deciso inoltre di premiare proponendo la pubblicazione nelle Memorie Valdarnesi, in una versione che sia adeguata alle dimensioni e all’impostazione di un saggio su rivista, la tesi di:

 
Maristella Benedetto, “I cicli decorativi di Massimiliano Soldani Benzi a Montevarchi: analisi del ‘secondo accrescimento’ della Collegiata di San Lorenzo”.

 
Vorremmo esprimere una nota di soddisfazione nel constatare che le ricerche di storia e di storia dell’arte valdarnese sono assai vive e portano di anno in anno risultati originali e interessanti.

 

La premiazione si svolgerà con una cerimonia pubblica presso la Sala Grande dell’Accademia nell’autunno prossimo.

I lavori non premiati, come da bando, saranno archiviati in formato digitale presso la Biblioteca Poggiana e potranno essere consultati previo consenso degli autori.

 
Con le più sincere congratulazioni alle vincitrici e a tutti i partecipanti.

 

 

Montevarchi, 3 Agosto 2021

 

Il Presidente

Lorenzo Tanzini